.
.

Sfondo immagine

Formazione fascia degli asteroidi

Introduzione

La domanda che si è da sempre posta l'umanità è: siamo soli in questo immenso universo o c'è qualcun altro oltre noi?
Oggi proverò a dare una risposta a questa domanda, senza nessuna pretesa di sapere la verità, ne di avere prove inconfutabili.

Partiamo da dei dati pubblicati da una rivista scientifica.
Così come recita questo articolo:

Nel febbraio 2006 il Telescopio Spaziale Hubble individuò qualcosa che ancora oggi rappresenta un vero enigma per gli scienziati. Osservò una sorgente particolarmente luminosa in un punto dello spazio in cui dapprima non era mai stato rilevato nulla. Sette mesi dopo, lì dove quel qualcosa brillava, tornò ad esserci loscurità. Oggi, dopo aver analizzato tutti i dati osservativi, gli astronomi ancora non riescono a stabilire di cosa si trattasse.
E stata fatta lanalisi della radiazione luminosa, unoperazione che equivale a prendere le impronte digitali di ciò che si osserva: il risultato è che lenigmatico oggetto non assomiglia a nessuno di quelli già studiati e non si può nemmeno stabilire se appartenga alla nostra Galassia o si trovi molto più lontano. Se si fosse trattato di una esplosione di supernova, la fase di massima luminosità sarebbe stata raggiunta molto più in fretta di quanto registrato in questo caso. Cè anche lipotesi della nana bianca che ruba materiale a una stella compagna diventando estremamente brillante in certi periodi. Ma in questo caso le impronte digitali non corrispondono! Forse ci troviamo di fronte a una nuova classe di oggetti o forse ci sono altre ipotesi ancora da considerare.

Da come si vede dalle immagini, prima dell'esplosione non c'era niente!
Questo potrebbe essere una cosa irrilevante oppure inquietante!

Si sa che nello spazio esplodono le stelle, ma se lì una stella non c'era, come mai c'è stata un'esplosione?

Se ci fosse stato un pianeta invece che una stella?
ma si sa che i pianeti non esplodono... a meno che non li faccia esplodere qualcuno!
Fino a questo punto, la cosa per noi potrebbe essere una semplice supposizione, non basata da nessun fondamento scientifico...
Chi ci dice che è stato qualcuno a far esplodere un pianeta?
e poi abbiamo altri casi di pianeti che sono esplosi? e dove?

Tutto potrebbe lasciarci nella totale indifferenza, perché anche se lì ci fosse stato un pianeta, che gli alieni, con una tecnologia ultra avanzata, abbia deciso di far esplodere, noi pensiamo che tanto, se non si è fatto vedere nessuno da queste parti, la cosa possa non interessarci ancora per molti anni.

A quel punto anche se fosse andata così, noi speriamo di aver sviluppato in tempo la stessa tecnologia per poterci difendere ma:
siamo sicuri che da queste parti non siano già venuti e non abbiano già fatto danni?!

Fascia degli asteroidi

Tra Marte e Giove c'è una fascia di asteroidi.
Una delle ipotesi sulla formazione della fascia degli asteroidi, dice che:
un tempo c'era un pianeta che, si è disintegrato lasciando al suo posto solo detriti.

L'ipotesi che li ci fosse un pianeta viene confermata dalla Teoria magnetica sulla formazione dei sistemi solari.

Secondo questa mia teoria, gli asteroidi metallici dovrebbero formarsi solo all'interno dei nuclei dei pianeti.
Solo in quel luogo ci sono le pressioni e le temperature adatte a fondere il metallo che compone gli asteroidi.

Questa ipotesi viene confermata anche dalla scienza attuale che dice: nel nostro sistema solare ci sono molti più asteroidi (rocce) e comete (pezzi di ghiaccio) del previsto, secondo le simulazioni effettuate.

Il pianeta distrutto doveva avere dei mari che l'esplosione ha espulso nello spazio, facendoli congelare e formando le comete del nostro sistema solare.

Ipotesi sulla distruzione del pianeta

Le ipotesi su com'è avvenuta tale distruzione, sono principalmente due:

  1. Una guerra tra gli abitanti del pianeta ed eventuali alieli, è finita con la distruzione del pianeta da parte degli alieni.
  2. Tale pianeta era abitato da una popolazione che, riuscì ad arrivare ad un notevole progresso scientifico, tale che: in una guerra interna tra popolazioni avverse, o per un esperimento scientifico andato male, il pianeta venne distrutto.

Forse, quell'esplosione di cui abbiamo parlato sopra, alla luce di queste supposizioni, ci fa pensare che: è un problema che dovremmo porci e che, la nostra tecnologia è ancora molto limitata!

Queste comete e asteroidi, con il tempo, sono andate a scontrarsi con i vari pianeti (primo fra tutti giove) che le ha assorbite.

Quindi il pianeta mancante era molto più grande della somma degli asteroidi che adesso si trova nella fascia degli asteroidi, in quanto molti pezzi sono scomparsi scontrandosi con i pianeti.

L'abbondanza di asteroidi ha reso più difficile la comparsa di vita intelligente sugli altri pianeti, in quanto, la caduta casuale di tali asteroidi, causava estinzioni.
Il periodo di tranquillità tra un asteroide e il successivo, non era abbastanza lungo da far nascere forme di vita intelligente.

La scienza ufficiale ha avanzato un'altra ipotesi. Nella fascia degli asteroidi NON si è formato un pianeta per colpa della presenza di Giove che ne ha ostacolato la formazione con il suo campo gravitazionale.
Tale ipotesi è da scartare, in quanto viola la Teoria magnetica sulla formazione del sistema solare e in particolare sulla formazione dei pianeti.

L'acqua del pianeta

E' possibile che, vicino a saturno esistesse un satellite naturale prettamente ghiacciato che ha fatto la stessa fine (esploso) e ha formato gli anelli di Saturno.

Quindi, se si riuscisse ad osservare da vicino il ghiaccio che forma gli anelli di Saturno, si potrebbero scoprire anche eventuali forme di vita intrappolate nel ghiaccio, le quali erano presenti nei mari del pianeta scomparso.

Una missione che andasse tra i ghiacci degli anelli e confermasse la presenza di forme di vita nel ghiaccio, sarebbe una prova ulteriore che tale ghiaccio non si sia formato nello spazio, ma prima era presente in un pianeta!

Conclusione

Nel caso in cui tutte le supposizioni fatte siano vere, potremmo dare una risposta alle seguenti domande:

Esistela vita al di fuori della Terra?

Si. Vita molto intelligente e avanzata con intenzioni non sempre pacifiche!

Sono possibili viaggi interstellari?

Si, se è stato possibile che tali esseri siano venuti fino nel nostro sistema solare e in quello menzionato all'inizio. Sono possibili, ma non si sa quale tecnologia utilizzino.

Note

Chiaramente, queste sono delle supposizioni basate anche sulla Teoria magnetica della formazione dei sistemi solari.

Comunque, preferisco tenere separati questi due argomenti, perché l'eventuale falsità di uno, non sia conseguenza automaticamente della falsità dell'altro.